Monica Zambon, La palla rossa, 2013

A guardia d’uno sconosciuto

È l’ora esatta

l’ora della notte

senza luci né suoni.

Smemorato mi lascia

a guardia d’uno sconosciuto

disinganno alla porta

scardinata dei miei sogni.

Scrivi un commento