Panchina, DigitalArt Marcello Comitini

Dipingere

L’albero contorto e ai suoi piedi
una panchina vuota. E io solo
ho portato con me una tela
e tanti vecchi ricordi. Mi siedo.
Mescolo i loro colori
al grigio pastoso dell’inverno
alla cinereo del cielo, al rosso
delle foglie al suolo.
Dipingo l’albero,
il tronco piegato, la panchina
le foglie. Mi guardo intorno.
Ma ora cosa accade? I colori
sbiadiscono i ricordi un grumo
ispessito sulla tela.
Raschio via tutto. Riprovo. I pennelli
sono lame che graffiano bucano la tela
come un cielo vuoto. Sorrido
a tanta solitudine
come a un triste sogno.

Scrivi un commento